Le elezioni ucraine e il futuro del Donbass

Le elezioni ucraine e il futuro del Donbass
​ L'Ucraina che si prepara al voto delle Presidenziali del 31 marzo è un Paese spaccato . Non solo per il numero estremamente alto dei candidati, tale per cui non si prevede, ad oggi, che alcuno di essi riesca a superare il 25% dei voti al primo turno. E non solo per la scarsissima popolarità (attes...
Continue reading
  191 Hits
  0 Comments

Addio alle armi o arrivederci? Le alterne sorti dell'INF

Addio alle armi o arrivederci? Le alterne sorti dell'INF
Già ventilata nei mesi precedenti da Donald Trump , la denuncia statunitense del trattato Intermediate-Range Nuclear Forces (INF) è stata ufficializzata dal Segretario di Stato Mike Pompeo il primo febbraio. La reazione da Mosca non si è fatta attendere, con il presidente Vladimir Putin ad annunciar...
Continue reading
  1726 Hits
  0 Comments

La «Runet russa» ed il futuro del Web

La «Runet russa» ed il futuro del Web
" Le abitazioni sono collegate per mezzo di telegrafi magnetici che consentono alle persone di comunicare a distanza ". Così aveva previsto nel lontano 1837 Vladimir Fëdorovič Odoevskij, autore del romanzo "Anno 4338" – appartenente a quel filone letterario tecno-scientifico che sarebbe st...
Continue reading
  346 Hits
  0 Comments

Ucraina 2019 - Tutti contro tutti

Ucraina 2019 - Tutti contro tutti
Il prossimo 31 Marzo quasi 35 milioni di elettori saranno chiamati ad eleggere il nuovo Presidente dell'Ucraina. In realtà, il 12% degli aventi diritto non potrà recarsi alle urne in seguito all'annessione russa della Crimea,  avvenuta nel Maggio del 2014. Questo appuntamento elettorale de...
Continue reading
  232 Hits
  0 Comments

Dove andrà la Moldavia?

Dove andrà la Moldavia?
Domenica 24 febbraio si è votato in Moldavia per rinnovare il Parlamento di Chisinau. Un'elezione particolarmente rilevante per il destino della piccola repubblica, che avrebbe dovuto definire il percorso futuro del Paese. Avrebbe, perché in realtà i risultati non hanno mosso sensibilmente l'ago del...
Continue reading
  270 Hits
  0 Comments

Perché la Russia in Venezuela?

Perché la Russia in Venezuela?
​La crisi in Venezuela è piombata improvvisamente sulle prime pagine dei notiziari e dei media internazionali. L'autoproclamazione del presidente dell'Assemblea e dissidente antichavista Juan Guaidò, contestante l'autorità di Nicolas Maduro, rappresenta il colpo di coda di un'opposizione divisa e in...
Continue reading
  502 Hits
  0 Comments

Il 2018 della Russia, in sette punti

Il 2018 della Russia, in sette punti
Il report di fine anno del nostro progetto. Dalla politica all'economia, dallo sport alla geopolitica, ripercorriamo i principali eventi dell'anno appena trascorso e proviamo a tracciare un quadro delle prospettive future.  Indice  Introduzione 1) Putin sulle montagne russe 2) It's the Put...
Continue reading
  441 Hits
  0 Comments

La prima guerra cecena

La prima guerra cecena
Nel dicembre del 1994, le truppe russe entrarono in Cecenia per impedire che la piccola repubblica autoproclamata si ritirasse dalla neonata Federazione. Solo dopo due anni di intensi combattimenti si raggiunse un accordo di pace. Ma quali furono le cause di tale conflitto? Le relazioni tra la Russi...
Continue reading
  409 Hits
  0 Comments

Siria e missili, cosa c'è dietro le ultime parole di Putin

Siria e missili, cosa c'è dietro le ultime parole di Putin
È ormai noto che il sistema mediatico agisca come un filtro, selezionando le notizie rilevanti in base alla loro portata sensazionalistica e perdendo di vista la loro veridicità o la loro contestualizzazione. La Russia, così come tutti i soggetti stereotipati, si presta benissimo a questi meccanismi...
Continue reading
  230 Hits
  0 Comments

Armenia: la sfida della politica estera

Armenia: la sfida della politica estera
​Se la politica interna sembra promettere grossi grattacapi al futuro governo del Paese la priorità rimane, in una piccola Nazione incastonata tra due mortali nemici e ponte fra Caucaso e Medio Oriente, la politica estera . Tralasciando la travagliata ma indispensabile relazione con la Russia che ab...
Continue reading
  266 Hits
  0 Comments

Armenia: il dopo voto e le difficili sfide del governo Pashinyan

Armenia: il dopo voto e le difficili sfide del governo Pashinyan
​ Nel precedente articolo sull'Armenia avevamo lasciato il Paese alle prese con l'appuntamento elettorale previsto per il 9 di dicembre. Dopo il successo della rivoluzione di velluto, che in modo assolutamente pacifico ha destituito il governo sempre più autoritario di Serž Sargsyan, è andata a cons...
Continue reading
  223 Hits
  0 Comments

I mille volti del soft power russo

I mille volti del soft power russo
​ Soft power è un termine utilizzato nella teoria della relazioni internazionali per descrivere l'abilità di un potere politico di persuadere , convincere, attrarre e cooptare tramite risorse intangibili come "cultura, valori e istituzioni della politica" . Il termine soft power è stato coniato negl...
Continue reading
  315 Hits
  0 Comments

Armenia: dove eravamo rimasti?

Armenia: dove eravamo rimasti?
​Schiacciata fra due potenze visceralmente ostili (Turchia e Azerbaijan), benedetta da un territorio talmente bello da sembrare dipinto, e oppressa dal peso della tragica storia, l'Armenia è uno dei Paesi più affascinanti nel contesto euroasiatico. Piccola nazione di poco più di 3 milioni ...
Continue reading
  443 Hits
  0 Comments

Una maršrutka per l’Europa - Le elezioni presidenziali in Georgia

Una maršrutka per l’Europa - Le elezioni presidenziali in Georgia
L' ultima elezione presidenziale della storia della Georgia (che a seguito delle riforme costituzionali del 2017 passerà dalla forma di repubblica semi-presidenziale a quella parlamentare) ha attirato una notevole attenzione da parte di media e di opinione pubblica. Il nuovo Presidente dovrà infatti...
Continue reading
  529 Hits
  0 Comments

Mare di Azov: guerra e campagna elettorale

Mare di Azov: guerra e campagna elettorale
​ Nel pomeriggio del 25 novembre tre battelli militari ucraini sono stati catturati dai servizi di sicurezza russi nei pressi dello stretto di Kerč'. La cattura è avvenuta ad opera delle forze messe a protezione del nuovo ponte che collega la Crimea alla Russia, che hanno speronato un'imbarcazione u...
Continue reading
  448 Hits
  0 Comments

Il fenomeno della radicalizzazione dei migranti centro asiatici in Russia

Il fenomeno della radicalizzazione dei migranti centro asiatici in Russia
​La storia del terrorismo in Russia è inevitabilmente collegata al destino di una delle regioni più turbolente della Federazione: il Caucaso. Da Cecenia, Daghestan e Inguscezia provenivano o si addestravano i militanti, terroristi o separatisti che hanno sparso il terrore nelle città e nei villaggi ...
Continue reading
  319 Hits
  0 Comments

Intervista a Marc-Antoine Eyl-Mazzega, direttore del Centro per l’Energia dell’IFRI

Intervista a Marc-Antoine Eyl-Mazzega, direttore del Centro per l’Energia dell’IFRI
​Dal 14 al 16 novembre, a San Pietroburgo si è svolta la conferenza " Energetika XXI: economy, policy, ecology ". Tale evento viene organizzato regolarmente ogni novembre dall'Università di Economia UNECON e finanziata dalla Gazprom con lo scopo di discutere dei più recenti sviluppi nel settore dell...
Continue reading
  371 Hits
  0 Comments

La lotta al terrorismo in Russia: origini, minacce, repressione

La lotta al terrorismo in Russia: origini, minacce, repressione
[Parlando dei foreign fighters in Siria] Terminata la guerra, molti di questi probabilmente torneranno nei loro Paesi a continuare la loro jihad . Centinaia di questi provengono dalla Russia o dall'Asia centrale Ex-URSS. Come pensa che la Russia affronterà questo problema? Uccide...
Continue reading
  391 Hits
  0 Comments

L'offensiva russa in Uzbekistan

L'offensiva russa in Uzbekistan
​ Il ritorno della Russia in Asia Centrale passa dall'Uzbekistan , la nazione che più di tutte sta vivendo dei cambiamenti strutturali, economici e politici dopo la morte del "Presidente eterno" Islam Karimov. Il suo successore, Shavkat Mirziyoyev, ha saputo farsi portavoce di uno svecchiamento dell...
Continue reading
  519 Hits
  0 Comments

L’incidente del K -19: il coraggio che evitò una catastrofe nucleare

L’incidente del K -19: il coraggio che evitò una catastrofe nucleare
​ Nel 2002 Harrison Ford e Liam Neeson interpretarono due ufficiali sovietici in uno dei film più ambiziosi della cinematografia indipendente. L'obiettivo fu quello di raccontare una storia di eroismo e abnegazione sepolta in un consapevole oblio per più di 30 anni. I momenti fatidici in cui un pugn...
Continue reading
  724 Hits
  0 Comments

Iscriviti alla nostra Newsletter

Tag Cloud

San Pietroburgo Grigorij Javlinskij Caucaso Vladimir Žirinovskij Olocausto Anatolij Sobčak Armi DNS Skripal Cernenko Poltava Venezuela antiterrorismo spie Balcani Zelenskij Gennadij Zjuganov Calcio SGC rete Egitto Lavrov elezioni presidenzali Mar Baltico Paesi Baltici Nagorno-Karabakh Iran nazionalismo Asia Centrale Cittadinanza settore estrattivo Sergej Baburin Aleksej Naval'nyj Poroshenko ortodossia Pietro il Grande opinione pubblica Flame Towers Jabloko Ksenija Sobčak Cina Kortezh Business Russia Guerra fredda Azerbaijan Dmitrij Medvedev troll Zurabishvili monarchia Unione TANAP RussiaToday Soft power Nigeria proteste in Russia Unione Europea Passaporto Ucraina Maxim Surajkin politica estera rivoluzione di velluto influenza Brest-Litovsk Kerč’ Pavel Grudinin nord stream Vostok18 Krymskij most INF Casa Bianca Corea Vladimir Putini Mondiali Power of Siberia Partito del Progresso ingerenze russe FSB dazi americani Austria opposizione politica Mondiali 2018 Tajikistan russofobia K-19 Helsinki Regime Change Patriarca Kirill Protocollo di Minsk Africa Georgia russkaja ulica gasdotto Pubblicazioni Gas naturale Lettonia Bielorussia boicottaggio Demografia Vladimir Putin ISIS governo russo Sondaggi Ungheria Siria Italia bitcoin LGBT Theresa May Gorbačëv Idlib OPK Romanov Eltsin via della seta Politica energia gas Cripto Valley Sicurezza stalinismo FIFA Mediterraneo Mosca Smolensk corruzione Germania G8 Boris Titov Moldavia Diplomazia spesa militare Armenia Crimea Kirghizistan Asia Sorge Azerbaigian internet caso Skripal Donbass Sanzioni Assad export armi Rosneft ISP lingua minoranza LDPR Israele propaganda Saakashvili Russkij Mir Putin liberalismo Finlandia 1941 migranti Unione sovietica criptovalute Occidente rivoluzioni colorate Russia Unita Krasnodar URSS Eco Internazionale esercito nazismo Battaglie storiche Gazprom elezioni presidenziali gay Uzbekistan inchiesta anti-liberalismo Libia imperialismo soft power Difesa terrorismo Francia Russia WC2018 Merkel TAP Disarmo Midterm Storia Trump Usa Macron Kuznetsov Turkmenistan Vedemosti Nato Partito Comunista Akinfeev elezioni nucleare Cremlino scramble for Africa PIL Chiesa Ortodossa Russa Trident Juncture 2018 religione estrema destra Peredača Levada UE Prigožin Stati Uniti geopolitica Runet Spagna Corea del Sud Cherchesov Caspio Medio Oriente Arabia Saudita HIV G7 SCO Kim Società Kiev Reagan PCUS Federazione Russa Sputnik S-400 Nikita Chruščëv Relazioni internazionali Naval'nyj Democrazia Europa diritti El'cin Cronache di viaggio Gibilterra reportage Astana partiti Sobčak Stalin Arkadij Babcenko Afghanistan Franco tossicodipendenza PCFR Costituzione Russa Chiesa ortodossa età dei torbidi Riforme Transnistria SergeJ Skripal zar trattato di pace spese militari Mare del Nord Russiagate opposizioni Michele I eroina WCIOM politiche energetiche Baku candidati Proteste Salman Diritti umani scenari politici Kazakistan Svezia Welfare Pashinyan Economia comunismo sondaggi elettorali estremismo green energy Grande Gioco Oriente Turchia Panslavismo Pensioni Cecenia Ilham Aliyev Giovani Minchenko Group Consulting