Nato in provincia di Padova, lascia presto il Nord Est per proseguire gli studi presso il SID di Forlì, dove ottiene un diploma di Laurea Magistrale, e oltre. Appassionato di Geopolitica e Relazioni Internazionali, nel corso dei suoi studi ha cercato di approfondire la conoscenza dell’area post sovietica con soggiorni di studio in Russia, esperienze lavorative presso l’OSCE e presso una ONG internazionale in Tagikistan. Ora a Roma per completare un master in Studi Diplomatici, è alla ricerca di ulteriori stimoli e opportunità lavorative e di crescita personale. Con questo spirito, si è unito alla squadra di Russia2018. Adora la cacio e pepe e Ritorno al futuro.
Nato a Castiglione del Lago (PG), studia Scienze politiche e relazioni internazionali presso l'Università di Perugia, per poi proseguire con la magistrale in Sviluppo locale e globale a Bologna, dove analizza i punti di forza e le debolezze delle relazioni russo-siriane nell'ultimo quindicennio. La Russia, la sua politica estera e i suoi rapporti in Medio Oriente sono i suoi principali interessi ed il fulcro delle sue ricerche. Spinto da queste passioni e dalla volontà di approfondire queste tematiche, ha deciso di contribuire con entusiasmo a Russia2018.
Claudia nasce a Sassari nel 1994 e nel 2013 si trasferisce a Napoli per studiare Relazioni Internazionali e russo all’Orientale, dove si laurea con una tesi sulla prospettiva della Russia rispetto alla creazione di un esercito europeo. La passione per gli studi sulla Russia la porta a intraprendere un progetto di volontariato nella città di Yaroslavl nell’estate del 2016 e a continuare il percorso di studi all’Università Alma Mater di Bologna, Campus di Forlì, dove attualmente è iscritta al primo anno del MIREES (Master of Interdisciplinary Research and Studies on Eastern Europe).
Con entusiasmo ho deciso di contribuire a far crescere il progetto Russia 2018, che considero un’iniziativa credibile e originale, perché sulla Russia c’è sempre tanto da dire ma non è mai abbastanza.
Laureanda in giurisprudenza, doppio titolo in diritto italo-francese, presso l’università di Bologna. Dopo aver passato un anno e mezzo a Parigi per ottenere la Licence en droit e il Master 2 en droit bilingue e per svolgere uno stage presso l'Osservatorio europeo del plurilinguismo, attualmente si trova a Bologna per terminare la propria tesi sulle sanzioni economiche europee applicate alla Russia. È particolarmente interessata al diritto europeo, soprattutto per quanto riguarda l'azione esterna dell'Unione. Per questo, ha svolto un tirocinio presso l'Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo a Roma. Ha un'ottima conoscenza dell’inglese e del francese e da qualche tempo ha iniziato lo studio del russo.