Armenia, una piccola pedina nella scacchiera del Caucaso

Armenia, una piccola pedina nella scacchiera del Caucaso
​Appena sei mesi dopo la dichiarazione d'indipendenza della Repubblica di Armenia (21 settembre 1991) e dopo la dissoluzione dell'URSS, il 3 aprile 1992 vennero stabilite le prime relazioni diplomatiche tra Erevan e Mosca. I contatti tra i due nuovi Paesi furono fin da subito molto assidui, tanto che oggi il Ministero degli Esteri russo conta oltre...
Continue reading
265 Hits
0 Comments

Il fantasma delle sanzioni: l’Italia deve averne paura?

Il fantasma delle sanzioni: l’Italia deve averne paura?
​Daniele Raineri nel suo articolo pubblicato su Il Foglio definisce come fake news tutte quelle dichiarazioni, rese anche da alcuni politici italiani in campagna elettorale, che riportano come dato il danno enorme che l'economia italiana sta subendo in conseguenza delle misure restrittive decise dall'Unione europea. Le statistiche, effettivamente, ...
Continue reading
171 Hits
0 Comments

Armenia, torna lo spettro delle rivoluzioni colorate?

Armenia, torna lo spettro delle rivoluzioni colorate?
"Rivoluzione di velluto": salta subito all'occhio la definizione che Nikol Pashinyan, leader dell'opposizione armena, ha voluto dare agli eventi occorsi in questi giorni nel proprio Paese.Salta all'occhio perché rimanda al regime change cecoslovacco, apice di un movimento trasversale che scosse l'intera Europa dell'est nell'autunno del 1989, in con...
Continue reading
200 Hits
0 Comments

Al G7 di Toronto si è parlato molto della Russia, senza la Russia

Al G7 di Toronto si è parlato molto della Russia, senza la Russia
​«Nel bene o nel male, purché se ne parli» diceva Oscar Wilde, ed è forse quello che in queste ore stanno pensando i sostenitori della Russia che, nonostante l'esclusione dal G7, è stata la protagonista indiscussa delle danze diplomatiche che si sono tenute a Toronto il 22 e il 24 Aprile.L'incontro, dal nome "Building a More Peaceful and Secure Wor...
Continue reading
215 Hits
0 Comments

Mosca e Washington, segnali di schiarita?

Mosca e Washington, segnali di schiarita?
Nelle ultime ore stiamo assistendo ad alcuni segnali distensivi tra Mosca e Washington. Si tratta di un fuoco di paglia o è un preludio a qualcosa di più sostanziale?Innanzitutto il contesto: le relazioni bipolari oggi sono pessime, deteriorate allo stato degli ultimi anni della Guerra fredda, anzi a poco prima: forse si deve tornare al triennio di...
Tags:
Continue reading
132 Hits
0 Comments

Essere o non essere (in Siria)? L'opinione dei russi

Essere o non essere (in Siria)? L'opinione dei russi
Sono passati ormai sette anni dallo scoppio dei primi tumulti in Siria e quasi due e mezzo dall'intervento militare russo, che ha cambiato le sorti del conflitto in corso ed ha riconsegnato a Mosca un ruolo da protagonista nello scenario mediorientale. Ma, come scritto in un'altra occasione, manca la parola "fine" ai combattimenti e gli scontri non...
Continue reading
212 Hits
0 Comments

I russi non credono alle accuse verso il proprio Paese

I russi non credono alle accuse verso il proprio Paese
Nemmeno quelli anglofoni o più informati, a giudicare dai numeri emersi da una rilevazione del Levada Center. Ciò - oltre agli evidenti problemi di parzialità dei media russi - evidenzia la miopia dell'approccio occidentale.Sono molto interessanti – anche se confermano in gran parte ciò che gli esperti di Russia conoscono già – i risultati di un re...
Tags:
Continue reading
226 Hits
0 Comments

L'Occidente, la Russia e la "pistola fumante"

L'Occidente, la Russia e la "pistola fumante"
Le armi chimiche stanno diventando l'oggetto di una contesa sempre più serrata tra Russia e Occidente. La prima è accusata di appoggiare (in Siria) o mettere in atto lei stessa (Skripal') l'utilizzo delle suddette armi. Il secondo, invece, utilizza la retorica dei diritti umani per recuperare (tardivamente) terreno in Medio Oriente. In attesa di ac...
Continue reading
407 Hits
0 Comments

Le spese militari di Mosca, tra ieri e oggi

Le spese militari di Mosca, tra ieri e oggi
Dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica e la scomparsa del mondo bipolare, la Federazione Russa sorta dalle sue ceneri nel 1991 non rappresenta altro che un pallido ricordo del suo predecessore. Il Paese appena nato entra in crisi immediata: il rublo è in caduta libera; la disoccupazione e la criminalità aumentano vertiginosamente; un intero sis...
Continue reading
794 Hits
0 Comments

Russia vs NATO, le forze in campo

Russia vs NATO, le forze in campo
​Ad oggi, Mosca non rappresenta più l'Unione Sovietica scioltasi nel 1991. Al contrario, il governo si trova a fare i conti con la ben più fragile Federazione Russa, la quale non è più a capo di una grande alleanza militare come fu il Patto di Varsavia né ha un appeal ideologico che risale ad una ideologia universale come il comunismo sovietico, e ...
Continue reading
1163 Hits
0 Comments

I piedi d'argilla del gigante russo

I piedi d'argilla del gigante russo
Potenza globale per dimensioni geografiche, eredità storica e armamenti (specie se si considerano quelli nucleari), la Russia resta un Paese vulnerabile sotto un profilo tutt'altro che secondario: l'economia.Non è tanto il PIL (inferiore a quello italiano) a preoccupare il Cremlino, bensì altri fattori, quali la dipendenza finanziaria dalla vendita...
Continue reading
303 Hits
0 Comments

La Russia e le criptovalute

La Russia e le criptovalute
Tutti conoscono o hanno sentito parlare di Bitcoin. Forse le persone poco pratiche del settore non conoscono Ethereum, Litecoin, Monero, ma il valore di tutte queste criptovalute è cresciuto negli ultimi mesi del 2017 con una rapidità da febbre dell'oro, dimostrando che sono ampiamente uscite dalla nicchia dell'Internet in cui per anni erano state ...
Continue reading
434 Hits
0 Comments

Le ripercussioni dei dazi americani sull’economia russa

Le ripercussioni dei dazi americani sull’economia russa
​Il presidente americano Donald Trump ha siglato il provvedimento, entrato in vigore da poco più di una decina di giorni, che impone dazi del 25% sulle importazioni dell'acciaio e del 10% su quelle dell'alluminio. La scelta, da quanto affermato dallo stesso presidente, si fonderebbe sul fatto che l'industria americana è stata devastata dalle pratic...
Continue reading
323 Hits
0 Comments

La Russia vista dal Medio Oriente. Intervista a Lorenzo Trombetta

La Russia vista dal Medio Oriente. Intervista a Lorenzo Trombetta
Negli ultimi anni si è parlato più spesso delle strategie di Mosca nel Medio Oriente, con particolare riferimento al suo intervento in Siria. Meno noto però è il punto di vista opposto, ovvero quello dei governi (e dei cittadini) della travagliata regione. Abbiamo cercato di ricostruirlo attraverso questa intervista a Lorenzo Trombetta, da 12 anni...
Continue reading
565 Hits
0 Comments

La sfida della ricostruzione siriana: le potenzialità e i limiti di Mosca

La sfida della ricostruzione siriana: le potenzialità e i limiti di Mosca
​Nell'immagine: Sessione del Congresso siriano per il dialogo nazionale, Soči (Russia), 30 gennaio 2018. (Reuters) Le recenti elezioni presidenziali hanno visto uscire largamente (e prevedibilmente) vincitore Vladimir Putin, che ha lanciato importanti sfide per il futuro della Federazione. Tra le promesse più altisonanti si possono citare la lotta ...
Continue reading
419 Hits
0 Comments

Elettori fantastici e dove trovarli

Elettori fantastici e dove trovarli
Putin ha vinto le elezioni con il 76,69% dei voti. Aldilà del risultato, per molti ampiamente prevedibile, questa tornata elettorale presenta molti tratti interessanti. Dall'aumento dell'affluenza al voto, alla sorpresa Sobčak analizziamo alcuni dati per meglio comprendere le dinamiche elettorali in Russia.Senza grandi sorprese lo scorso 18 Marzo P...
Continue reading
462 Hits
0 Comments

Come ha reagito il mondo alla vittoria di Putin

Come ha reagito il mondo alla vittoria di Putin
​Con una percentuale di più del 75%, domenica 21 marzo Vladimir Putin ottiene il suo quarto mandato come Presidente della Federazione Russa, il periodo più lungo dopo quello di Stalin.Recentemente, sul fronte asiatico, il leader cinese Xi Jinping è diventato eleggibile a vita, il che gli permetterebbe di essere l'unico presidente a ricoprire tale m...
Continue reading
287 Hits
0 Comments

Putin ha incontrato i suoi sette rivali

Putin ha incontrato i suoi sette rivali
Il punto della situazione dopo le elezioni del 18 marzo. Come giudicare i risultati degli altri sette candidati? E soprattutto, perché hanno incontrato Putin due giorni fa?Dopo il 18 marzo, Putin si conferma protagonista indiscusso della scena politica con il 76,69% dei voti. Il secondo posto va a Grudinin con l'11,77%, seguito da Žirinovskij con i...
Continue reading
415 Hits
0 Comments

Italia ai mondiali?

Italia ai mondiali?
​Nei giorni scorsi, in seguito al braccio di ferro diplomatico tra Regno Unito e Russia in merito all'affaire Skripal', è emersa l'ipotesi che la Nazionale inglese possa boicottare la prossima edizione dei Mondiali di calcio, che come è noto si svolgerà in terra russa dal 14 giugno al 15 luglio. Ma quanto è davvero probabile questa ritorsione da pa...
Continue reading
191 Hits
0 Comments

I programmi di politica estera degli sfidanti di Putin

I programmi di politica estera degli sfidanti di Putin
Tra i maggiori e più visibili successi della terza presidenza Putin, vi è stato senz'altro il consolidamento del ruolo internazionale della Russia. Un elemento oggettivo, che nemmeno i detrattori più accaniti del leader del Cremlino possono facilmente smentire.Non deve dunque sorprendere se la campagna elettorale russa, ormai giunta alla sua conclu...
Continue reading
997 Hits
0 Comments