Ai confini d'Europa: l'Ucraina a cavallo tra due sistemi

Ai confini d'Europa: l'Ucraina a cavallo tra due sistemi
La delicata situazione geopolitica ucraina, che vede il paese conteso tra Russia e Unione Europea, è il risultato di dinamiche nazionali che hanno giocato un ruolo cruciale. L'Ucraina era ed è ancora oggi un paese multietnico: poco più del 70% della popolazione è ucraino, la minoranza russa si aggir...
Continue reading
  831 Hits
  0 Comments

Nel segno della continuità

Nel segno della continuità
La settimana scorsa è stata ufficializzata da Medvedev la nuova squadra di governo che guiderà la Russia per i prossimi anni. Già da una prima occhiata alla lista, appare subito evidente la volontà di preservare gli assetti di potere : la maggior parte dei più importanti ministri è stata mantenuta. ...
Continue reading
  321 Hits
  0 Comments

Putin – Merkel: energia, commercio e molto altro...

Putin – Merkel: energia, commercio e molto altro...
In un'Europa che, spesso con ossequioso consenso, appoggia e supporta le linee dure di Washington contro Mosca, la Germania si è sempre dimostrata un soggetto disponibile alla trattativa , capace di comprendere l'importanza della Russia per l'UE e viceversa. A volte discutendo di sicurezza, altre di...
Continue reading
  327 Hits
  0 Comments

Nella Russia delle sanzioni, è vietato rispettare la legge

Nella Russia delle sanzioni, è vietato rispettare la legge
Fino a 4 anni di carcere per chi rispetta la legge. Da un punto di vista squisitamente giuridico, quanto appena affermato potrebbe apparire come un'antinomia bella e buona, per non dire un nonsenso logico; vanno pertanto allegati due elementi essenziali, che restituiscono al discorso un'aurea di coe...
Continue reading
  362 Hits
  0 Comments

Krymskij most, un ponte che divide

Krymskij most, un ponte che divide
​Diciannove chilometri. Questa la larghezza dello stretto di Kerč', ovvero la distanza tra la Crimea e la regione di Krasnodar, fino al 2014 ultimo avamposto occidentale della Federazione russa sul Mar Nero. Una distanza che è stata coperta dal ponte "Krymskij most", inaugurato il 15 maggio, con sei...
Continue reading
  431 Hits
  0 Comments

Campi gravitazionali: l’attrazione e le distanze tra Russia ed Arabia Saudita

Campi gravitazionali: l’attrazione e le distanze tra Russia ed Arabia Saudita
Nella recente intervista fatta da Pietro Figuera , Lorenzo Trombetta [corrispondente ANSA da Beirut] ha confermato come la Russia venga valutata essenzialmente un elemento positivo e stabilizzante in Medio Oriente , abile nel tenere aperte tutte le porte possibili. Il Cremlino , come visto, non chiu...
Continue reading
  590 Hits
  0 Comments

Coppa del Mondo: meno di un mese al via

Coppa del Mondo: meno di un mese al via
​ A meno di un mese dall'inizio dei prossimi Mondiali di calcio, cresce la passione tra i tifosi e gli appassionati di calcio di tutto il mondo, tanto in Russia quanto all'estero. Pochi giorni fa il presidente russo Vladimir Putin e il Presidente della FIFA Gianni Infantino hanno affermato che la Ru...
Continue reading
  473 Hits
  0 Comments

Perché Mosca riduce la sua spesa militare?

Perché Mosca riduce la sua spesa militare?
  Poche settimane fa abbiamo visto l'andamento ed i numeri della spesa militare russa ( qui l'articolo): cifre in aumento e tendenze di crescita costanti a partire dal 1999. Ebbene, per la prima volta in 18 anni , il budget militare della Federazione russa risulta in diminuzione . Questo è quan...
Continue reading
  853 Hits
  0 Comments

L’insediamento del Presidente Vladimir Putin

L’insediamento del Presidente Vladimir Putin
​ Il 7 maggio alle 12 (ora di Mosca) è avvenuto l'insediamento del Presidente Vladimir Putin. La cerimonia si è svolta al Grande Palazzo del Cremlino, nella Sala di Sant'Andrea, in cui Putin ha fatto il suo giuramento sulla Costituzione accompagnato dalle note dell'inno nazionale russo. Per l'occasi...
Continue reading
  400 Hits
  0 Comments

Armenia, una piccola pedina nella scacchiera del Caucaso

Armenia, una piccola pedina nella scacchiera del Caucaso
​ Appena sei mesi dopo la dichiarazione d'indipendenza della Repubblica di Armenia (21 settembre 1991) e dopo la dissoluzione dell'URSS, il 3 aprile 1992 vennero stabilite le prime relazioni diplomatiche tra Erevan e Mosca. I contatti tra i due nuovi Paesi furono fin da subito molto assidui, tanto c...
Continue reading
  423 Hits
  0 Comments

Il fantasma delle sanzioni: l’Italia deve averne paura?

Il fantasma delle sanzioni: l’Italia deve averne paura?
​ Daniele Raineri nel suo articolo pubblicato su Il Foglio definisce come fake news tutte quelle dichiarazioni, rese anche da alcuni politici italiani in campagna elettorale, che riportano come dato il danno enorme che l'economia italiana sta subendo in conseguenza delle misure restrittive decise da...
Continue reading
  255 Hits
  0 Comments

Armenia, torna lo spettro delle rivoluzioni colorate?

Armenia, torna lo spettro delle rivoluzioni colorate?
"Rivoluzione di velluto" : salta subito all'occhio la definizione che Nikol Pashinyan , leader dell'opposizione armena, ha voluto dare agli eventi occorsi in questi giorni nel proprio Paese. Salta all'occhio perché rimanda al regime change cecoslovacco, apice di un movimento trasversale che scosse l...
Continue reading
  296 Hits
  0 Comments

Al G7 di Toronto si è parlato molto della Russia, senza la Russia

Al G7 di Toronto si è parlato molto della Russia, senza la Russia
​ «Nel bene o nel male, purché se ne parli» diceva Oscar Wilde, ed è forse quello che in queste ore stanno pensando i sostenitori della Russia che, nonostante l'esclusione dal G7, è stata la protagonista indiscussa delle danze diplomatiche che si sono tenute a Toronto il 22 e il 24 Aprile. L'incontr...
Continue reading
  358 Hits
  0 Comments

Mosca e Washington, segnali di schiarita?

Mosca e Washington, segnali di schiarita?
Nelle ultime ore stiamo assistendo ad alcuni segnali distensivi tra Mosca e Washington. Si tratta di un fuoco di paglia o è un preludio a qualcosa di più sostanziale? Innanzitutto il contesto: le relazioni bipolari oggi sono pessime, deteriorate allo stato degli ultimi anni della Guerra fredda, anzi...
Continue reading
Tags:
  220 Hits
  0 Comments

Essere o non essere (in Siria)? L'opinione dei russi

Essere o non essere (in Siria)? L'opinione dei russi
Sono passati ormai sette anni dallo scoppio dei primi tumulti in Siria e quasi due e mezzo dall'intervento militare russo, che ha cambiato le sorti del conflitto in corso ed ha riconsegnato a Mosca un ruolo da protagonista nello scenario mediorientale. Ma, come scritto in un'altra occasione , manca ...
Continue reading
  324 Hits
  0 Comments

I russi non credono alle accuse verso il proprio Paese

I russi non credono alle accuse verso il proprio Paese
Nemmeno quelli anglofoni o più informati, a giudicare dai numeri emersi da una rilevazione del Levada Center. Ciò - oltre agli evidenti problemi di parzialità dei media russi - evidenzia la miopia dell'approccio occidentale. Sono molto interessanti – anche se confermano in gran parte ciò che gli esp...
Continue reading
Tags:
  328 Hits
  0 Comments

L'Occidente, la Russia e la "pistola fumante"

L'Occidente, la Russia e la "pistola fumante"
Le armi chimiche stanno diventando l'oggetto di una contesa sempre più serrata tra Russia e Occidente. La prima è accusata di appoggiare (in Siria) o mettere in atto lei stessa (Skripal') l'utilizzo delle suddette armi. Il secondo, invece, utilizza la retorica dei diritti umani per recuperare (tardi...
Continue reading
  526 Hits
  0 Comments

Le spese militari di Mosca, tra ieri e oggi

Le spese militari di Mosca, tra ieri e oggi
Dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica e la scomparsa del mondo bipolare, la Federazione Russa sorta dalle sue ceneri nel 1991 non rappresenta altro che un pallido ricordo del suo predecessore. Il Paese appena nato entra in crisi immediata: il rublo è in caduta libera; la disoccupazione e la cri...
Continue reading
  1167 Hits
  0 Comments

Russia vs NATO, le forze in campo

Russia vs NATO, le forze in campo
​ Ad oggi, Mosca non rappresenta più l'Unione Sovietica scioltasi nel 1991. Al contrario, il governo si trova a fare i conti con la ben più fragile Federazione Russa, la quale non è più a capo di una grande alleanza militare come fu il Patto di Varsavia né ha un appeal ideologico che risale ad una i...
Continue reading
  1685 Hits
  0 Comments

I piedi d'argilla del gigante russo

I piedi d'argilla del gigante russo
Potenza globale per dimensioni geografiche, eredità storica e armamenti (specie se si considerano quelli nucleari), la Russia resta un Paese vulnerabile sotto un profilo tutt'altro che secondario: l'economia . Non è tanto il PIL (inferiore a quello italiano) a preoccupare il Cremlino, bensì altri fa...
Continue reading
  423 Hits
  0 Comments

Iscriviti alla nostra Newsletter

Tag Cloud

G7 Asia Centrale Armenia Donbass inchiesta gasdotto Trident Juncture 2018 Akinfeev Assad Lavrov TAP Calcio Europa Armi elezioni presidenzali ingerenze russe Storia Kuznetsov Cina Venezuela Minchenko Group Consulting Chiesa Ortodossa Russa Protocollo di Minsk elezioni Patriarca Kirill Chiesa ortodossa Gorbačëv Tajikistan spese militari Grigorij Javlinskij sondaggi elettorali Caspio elezioni presidenziali G8 Putin Astana Salman Regime Change Italia Casa Bianca Gennadij Zjuganov Caucaso spesa militare Kerč’ Turkmenistan Mar Baltico Boris Titov WCIOM WC2018 Società UE PIL Power of Siberia Rosneft Peredača TANAP Guerra fredda Cripto Valley settore estrattivo Mondiali 2018 Bielorussia Unione sovietica Dmitrij Medvedev rivoluzione di velluto Prigožin Soft power stalinismo tossicodipendenza Trump Sobčak Russiagate Mediterraneo Cecenia Corea del Sud Africa Runet troll Azerbaijan Levada Lettonia Paesi Baltici nord stream Jabloko Smolensk proteste in Russia Cernenko ortodossia Aleksej Naval'nyj zar terrorismo spie Asia Costituzione Russa gas Arabia Saudita Helsinki Gas naturale Macron 1941 diritti imperialismo INF boicottaggio Giovani Partito del Progresso estrema destra Midterm anti-liberalismo Mondiali reportage Vostok18 politica estera esercito FSB Gazprom Business Russia El'cin Michele I Diplomazia Spagna Russia Unita SGC Germania Nikita Chruščëv Transnistria religione Pavel Grudinin Economia Poltava URSS Krymskij most Vladimir Putini Politica Georgia Eco Internazionale Gibilterra Pietro il Grande Brest-Litovsk Demografia rivoluzioni colorate DNS Maxim Surajkin Finlandia Sicurezza Anatolij Sobčak Azerbaigian Nigeria K-19 Romanov LDPR Cronache di viaggio comunismo lingua Turchia rete PCUS Iran eroina ISP Battaglie storiche energia Oriente export armi Mosca FIFA candidati Panslavismo Grande Gioco dazi americani geopolitica Sorge Pashinyan ISIS soft power SCO Stati Uniti Austria Theresa May governo russo San Pietroburgo propaganda Unione gay Olocausto via della seta SergeJ Skripal S-400 Reagan Unione Europea Saakashvili Cremlino Federazione Russa LGBT Diritti umani Israele Afghanistan Egitto Partito Comunista scramble for Africa Balcani liberalismo internet scenari politici caso Skripal Svezia Proteste Crimea Disarmo Nagorno-Karabakh Sondaggi Skripal Stalin green energy Usa opposizioni nazionalismo Siria Idlib PCFR Russia trattato di pace Vladimir Putin Franco Mare del Nord Vedemosti bitcoin opposizione politica Sergej Baburin Kirghizistan Kiev Kazakistan russkaja ulica Riforme Eltsin Uzbekistan RussiaToday Zurabishvili Ucraina migranti Libia corruzione russofobia nazismo età dei torbidi influenza Pensioni nucleare opinione pubblica Medio Oriente Sputnik Welfare Krasnodar minoranza politiche energetiche HIV Ksenija Sobčak Occidente Merkel Moldavia Arkadij Babcenko Nato Vladimir Žirinovskij Naval'nyj Difesa Russkij Mir OPK Sanzioni Cherchesov Kortezh antiterrorismo estremismo monarchia criptovalute