Marco Limburgo nasce a Mesagne nel 1992. Da sempre appassionato di Storia,Letteratura e politica internazionale (Medio Oriente in primis) si laurea a Bologna in Storia Contemporanea decidendo, successivamente, di trasferirsi a Forlì per studiare Scienze Internazionali e Diplomatiche. Coordinatore entusiasta del Limes Club Bologna e Geopolis si unisce a Russia 2018 convinto di poter contribuire con le sue conoscenze e passione a un progetto ambizioso in cui crede moltissimo. Mi occupo di curare la sezione social e mediatica del sito.

Perché la Russia in Venezuela?

Perché la Russia in Venezuela?
​La crisi in Venezuela è piombata improvvisamente sulle prime pagine dei notiziari e dei media internazionali. L'autoproclamazione del presidente dell'Assemblea e dissidente antichavista Juan Guaidò, contestante l'autorità di Nicolas Maduro, rappresenta il colpo di coda di un'opposizione divisa e in...
Continue reading
  295 Hits

La prima guerra cecena

La prima guerra cecena
Nel dicembre del 1994, le truppe russe entrarono in Cecenia per impedire che la piccola repubblica autoproclamata si ritirasse dalla neonata Federazione. Solo dopo due anni di intensi combattimenti si raggiunse un accordo di pace. Ma quali furono le cause di tale conflitto? Le relazioni tra la Russi...
Continue reading
  277 Hits

Armenia: la sfida della politica estera

Armenia: la sfida della politica estera
​Se la politica interna sembra promettere grossi grattacapi al futuro governo del Paese la priorità rimane, in una piccola Nazione incastonata tra due mortali nemici e ponte fra Caucaso e Medio Oriente, la politica estera . Tralasciando la travagliata ma indispensabile relazione con la Russia che ab...
Continue reading
  141 Hits

Armenia: il dopo voto e le difficili sfide del governo Pashinyan

Armenia: il dopo voto e le difficili sfide del governo Pashinyan
​ Nel precedente articolo sull'Armenia avevamo lasciato il Paese alle prese con l'appuntamento elettorale previsto per il 9 di dicembre. Dopo il successo della rivoluzione di velluto, che in modo assolutamente pacifico ha destituito il governo sempre più autoritario di Serž Sargsyan, è andata a cons...
Continue reading
  154 Hits

Armenia: dove eravamo rimasti?

Armenia: dove eravamo rimasti?
​Schiacciata fra due potenze visceralmente ostili (Turchia e Azerbaijan), benedetta da un territorio talmente bello da sembrare dipinto, e oppressa dal peso della tragica storia, l'Armenia è uno dei Paesi più affascinanti nel contesto euroasiatico. Piccola nazione di poco più di 3 milioni ...
Continue reading
  334 Hits

Il fenomeno della radicalizzazione dei migranti centro asiatici in Russia

Il fenomeno della radicalizzazione dei migranti centro asiatici in Russia
​La storia del terrorismo in Russia è inevitabilmente collegata al destino di una delle regioni più turbolente della Federazione: il Caucaso. Da Cecenia, Daghestan e Inguscezia provenivano o si addestravano i militanti, terroristi o separatisti che hanno sparso il terrore nelle città e nei villaggi ...
Continue reading
  266 Hits

L'offensiva russa in Uzbekistan

L'offensiva russa in Uzbekistan
​ Il ritorno della Russia in Asia Centrale passa dall'Uzbekistan , la nazione che più di tutte sta vivendo dei cambiamenti strutturali, economici e politici dopo la morte del "Presidente eterno" Islam Karimov. Il suo successore, Shavkat Mirziyoyev, ha saputo farsi portavoce di uno svecchiamento dell...
Continue reading
  381 Hits

L’incidente del K -19: il coraggio che evitò una catastrofe nucleare

L’incidente del K -19: il coraggio che evitò una catastrofe nucleare
​ Nel 2002 Harrison Ford e Liam Neeson interpretarono due ufficiali sovietici in uno dei film più ambiziosi della cinematografia indipendente. L'obiettivo fu quello di raccontare una storia di eroismo e abnegazione sepolta in un consapevole oblio per più di 30 anni. I momenti fatidici in cui un pugn...
Continue reading
  606 Hits

Tagikistan, dove l'Islam fa paura

Tagikistan, dove l'Islam fa paura
È di ieri mattina la notizia di una sanguinosa rivolta in un carcere di massima sicurezza a Khujand, a circa 300 km a nord della capitale tagika, Dušanbe. Un detenuto radicalizzato e legato allo Stato Islamico avrebbe guidato una sollevazione, poi sanguinosamente repressa dalle forze antiterrorismo....
Continue reading
  312 Hits

Richard Sorge: la spia tedesca di Stalin

Richard Sorge: la spia tedesca di Stalin
​ La vita, la carriera e l'epilogo della spia tedesca Richard Sorge sembrano scritte appositamente per costituire materia di un avvincente romanzo. La letteratura spionistica è sterminata: film, serie tv e documentari hanno raccontato all'opinione pubblica l'epopea dei complotti e le peripezie di co...
Continue reading
  302 Hits

Nicola II Romanov: il culto e la memoria di uno Zar

Nicola II Romanov: il culto e la memoria di uno Zar
Dalla caduta dell'Unione Sovietica, la Russia ha sperimentato un convinto revival delle religiosità e del ruolo delle istituzioni ortodosse nella vita comunitaria. Molto si è scritto sul ruolo della Chiesa ortodossa come strumento di consolidamento del potere da parte del Cremlino e i parallelismi c...
Continue reading
  407 Hits

Tra Mosca e Ashgabat: gas, cooperazione militare e Afghanistan

Tra Mosca e Ashgabat: gas, cooperazione militare e Afghanistan
​ Chi ha avuto la fortuna (?) di visitare l'Expo di Milano nel 2015 si sarà imbattuto sicuramente nel curioso padiglione di un Paese ai più sconosciuto. Cavalli dorati, gas naturale e culto della personalità, il trittico tramite cui questa Nazione si offre al mondo in tutte le sue sfumature. Il Turk...
Continue reading
  382 Hits

La crisi degli ostaggi nel teatro Dubrovka

La crisi degli ostaggi nel teatro Dubrovka
​ Nell'ottobre del 2002 il terrorismo ceceno arrivò a colpire la Russia nel suo cuore profondo. Le illusioni e l'indifferenza di milioni di russi verso il conflitto ceceno, percepito come estraneo e indifferente nel contesto di costante turbolenza del Caucaso russo, si infransero ancora una volta tr...
Continue reading
  367 Hits

La progressiva scomparsa dei russi di Kazakistan

La progressiva scomparsa dei russi di Kazakistan
​ Schiacciati fra un nazionalismo strisciante, la disparità sociale con l'etnia maggioritaria kazaka e il forte richiamo di una patria ancestrale che ne richiede e apprezza le qualità tecnico lavorative, i russi di Kazakistan stanno vivendo una parabola demografica discendente che da componente magg...
Continue reading
  203 Hits

Kirghizistan e il terrorismo: cause, proiezione internazionale e rimedi

Kirghizistan e il terrorismo: cause, proiezione internazionale e rimedi
​ Comprendere il fenomeno del terrorismo in Asia Centrale non può prescindere dall'analizzare i contesti di insurrezione jihadista nello scacchiere internazionale. Svariate centinaia sono i foreign fighter kirghisi che combattono al fianco del califfato o in milizie qaediste in tutti i teatri delle ...
Continue reading
  79 Hits

Kirghizistan, tra influenza russa e terrorismo

Kirghizistan, tra influenza russa e terrorismo
​Il Kirghizistan è un piccolo Paese montagnoso e scenografico situato fra la Cina e i Paesi confinanti dell'Asia Centrale. È una nazione povera, fortemente dipendente dagli aiuti esterni e dal contrabbando transnazionale. Paradossalmente, nonostante i bassi livelli di sviluppo, è l'unico fra i paesi...
Continue reading
  505 Hits

Il vertice di Reykjavik: un fallimento solo apparente

Il vertice di Reykjavik: un fallimento solo apparente
Se da una parte è vero che il bilaterale fra i capi di stato di Usa e Urss, Ronald Reagan e Michail Gorbačëv, si risolse sostanzialmente in un nulla di fatto, d'altra parte non si può non sottolineare che costituì un importante passo avanti verso una progressiva riduzione degli armamenti, nonché ver...
Continue reading
  326 Hits

Tensioni religiose fra Costantinopoli e Mosca. Un nuovo scisma all’orizzonte?

Tensioni religiose fra Costantinopoli e Mosca. Un nuovo scisma all’orizzonte?
​ Si respira aria di nervosismo fra Russia, Ucraina e Turchia dove da qualche giorno dinamiche geopolitiche ed ecclesiali stanno mettendo in luce divisioni e fragilità tra le leadership religiose della chiesa ortodossa orientale che potrebbero innescare processi irreversibili causando un ulteriore s...
Continue reading
  617 Hits

“La Seconda Rivoluzione d’ottobre”

“La Seconda Rivoluzione d’ottobre”
Attacco alla Casa Bianca ​ É possibile inquadrare la crisi costituzionale del 1993 nel turbinoso processo di dissoluzione dell'Unione Sovietica. Uno stallo armato durato una settimana fra i sostenitori del Presidente russo Boris El'cin, principale timoniere del processo di transizione russo dal comu...
Continue reading
  616 Hits

Kostantin Černenko - la gerontocrazia sovietica al (breve) potere

Kostantin Černenko -  la gerontocrazia sovietica al (breve) potere
La figura del segretario del PCUS descrive e si inserisce precisamente nel contesto sovietico in cui si trovò ad agire. Un mandato politico della durata di un solo anno fra misteriose sparizioni (motivate da gravi problemi di salute), scarse o nulle iniziative di politica estera e diffusa diffidenza...
Continue reading
  820 Hits

Iscriviti alla nostra Newsletter

Tag Cloud

Gennadij Zjuganov Sanzioni zar elezioni presidenziali Prigožin Franco estremismo Azerbaijan Libia elezioni nazismo Protocollo di Minsk UE internet Rosneft Kuznetsov Poltava San Pietroburgo reportage Merkel TANAP proteste in Russia Vladimir Putin SGC Nigeria Mondiali 2018 Israele Theresa May Dmitrij Medvedev Pensioni Unione Europea Balcani Battaglie storiche G7 Peredača nazionalismo FIFA Finlandia scenari politici WCIOM Soft power PCUS nucleare Gibilterra ISP Putin antiterrorismo Reagan caso Skripal geopolitica TAP El'cin Corea del Sud ISIS Skripal OPK Cremlino Stalin Arkadij Babcenko Chiesa Ortodossa Russa Cecenia estrema destra Turchia Vladimir Putini Riforme Germania Pavel Grudinin Asia Centrale rete Sorge Iran migranti energia Gazprom opposizione politica Cernenko politiche energetiche Naval'nyj Idlib Mar Baltico Partito Comunista elezioni presidenzali RussiaToday Società Costituzione Russa Bielorussia Moldavia Mosca Diritti umani Brest-Litovsk Business Russia Stati Uniti Uzbekistan Michele I Armenia Azerbaigian Turkmenistan Panslavismo eroina Demografia Russia Unita Helsinki Transnistria Tajikistan Italia Romanov Saakashvili WC2018 Chiesa ortodossa Akinfeev Russia G8 Crimea nord stream rivoluzione di velluto Afghanistan opposizioni rivoluzioni colorate Trump spesa militare stalinismo Minchenko Group Consulting Diplomazia Casa Bianca Federazione Russa Disarmo SergeJ Skripal Smolensk Eltsin imperialismo Levada Svezia Nato PCFR Trident Juncture 2018 Europa candidati Vedemosti russofobia Vostok18 Kerč’ propaganda Sondaggi Cina Venezuela Macron trattato di pace Cripto Valley età dei torbidi Cherchesov Egitto Grande Gioco Midterm governo russo Jabloko Kiev troll Russiagate Difesa Ucraina Gorbačëv Zurabishvili Unione FSB ortodossia Calcio Sicurezza DNS spese militari Cronache di viaggio liberalismo Pashinyan corruzione Spagna Gas naturale gasdotto Sobčak Kortezh Nagorno-Karabakh Vladimir Žirinovskij soft power influenza Austria Lavrov Olocausto tossicodipendenza Boris Titov PIL Sputnik Paesi Baltici Sergej Baburin Eco Internazionale spie Regime Change Patriarca Kirill anti-liberalismo comunismo Siria gas Kazakistan Aleksej Naval'nyj Giovani Arabia Saudita Maxim Surajkin Partito del Progresso religione Mondiali Mediterraneo terrorismo opinione pubblica minoranza Astana sondaggi elettorali Nikita Chruščëv Caspio Kirghizistan Guerra fredda Runet SCO Grigorij Javlinskij Salman bitcoin Krasnodar Pietro il Grande Anatolij Sobčak Georgia green energy Proteste dazi americani Asia Caucaso Lettonia ingerenze russe INF Oriente HIV Armi via della seta K-19 LDPR Medio Oriente inchiesta Assad Mare del Nord 1941 monarchia boicottaggio Donbass Storia Economia Ksenija Sobčak Occidente URSS criptovalute Unione sovietica export armi Krymskij most politica estera Usa